In questo articolo metterò a tua disposizione le tecniche che hanno permesso a migliaia di persone di superare le loro paure e di vivere una vita libera da condizionamenti.

Andremo a vedere gli esercizi pratici che ti permetteranno di eliminare la paura. 

Ti assicuro che se sarai costante e arriverai fino alla fine, la tua vita cambierà.

Ricorda:

Le paure sono le tue!

D’ora in avanti ti impegni ad iniziare quel cambiamento che risveglierà la tua vera natura, che accenderà la luce interiore che ti farà brillare oltre i tuoi confini.

Quello che stai per andare a leggere ha cambiato letteralmente la mia vita, dopo aver applicato queste tecniche mi sono sentito finalmente libero!

Se sarai così tenace da lavorare costantemente su te stesso sarai libero di vivere la vita che hai sempre sognato!

Ora voglio trasmettere questa conoscenza a chiunque, perché credo che ognuno di noi abbia il compito di aiutare il prossimo, e condividere ogni tesoro che ha e non c’è tesoro più grande della consapevolezza

Ora iniziamo!

Come ti vedi?

The-ugly-duckling-il-brutto-anatraccolo-eliminare-la-paura-diventare-dei-cigniTi ricordi la storia del brutto anatroccolo? Quella in cui c’era una paperella dal piumaggio brutto che era sempre esclusa dal resto del branco per la sua diversità, ma che alla fine si scoprì essere un cigno bellissimo.

I condizionamenti che riceviamo, molto spesso, tendono a reprimere le nostre vere qualità.

Anche noi siamo dei “brutti anatroccoli”, nasciamo con determinate caratteristiche e poi cresciamo secondo diversi schemi di comportamento.

Alcuni sono parte del nostro carattere, mentre alcuni sono frutto dei condizionamenti altrui.

Il problema principale è come noi vediamo noi stessi.

Il bambino interiore

Immagina che sei al supermercato con un tuo ipotetico figlio di quattro anni e lui ti chiede di comprargli un puzzle.

Tu gli rispondi negativamente invitando a metterlo giù e gli spieghi che la prossima volta, quando avrà finito il puzzle che ha già a casa, gliene comprerai uno nuovo, ma non stavolta.

Tu vorresti  comprarglielo, ma sai che se accetterai la sua richiesta l’altro puzzle andrà nel dimenticatoio, e probabilmente in un futuro questa scena si ripeterà.

Ma per lui, questa giustificazione non significa nulla, vuole quel puzzle e lo vuole a tutti i costi, perché non vuole aspettare, per lui c’è solo questo.
Allora incomincia a sbattere i piedi a terra a urlare facendo tanti capricci.

Il-bambino-interiore-eliminare-la-pauraIl bambino interiore  si può paragonare a un sistema che filtra i messaggi che arrivano al cervello.

Non sopporta sentirsi dire no, vuole la gratificazione istantanea, non vuole aspettare e non riesce a contenere dentro di sé dolore o frustrazione.

Ognuno di noi, in modi diversi ha questo bambino, e quando lascia a lui il controllo delle proprie emozioni, prova a immaginare le conseguenze. Paure, insicurezze, e chi più ne ha più ne metta.

Per affrontare una paura occorre esplorare nel profondo di te stesso e arrivare a comprendere cosa ha fatto nascere in te la paura.

Il cervello e la paura

Capire come funziona il cervello ti può aiutare.

Il-cervello-e-la-paura-capire-come-funziona-il-cervello-per-eliminare-la-pauraIl cervello è come un computer che immagazzina senza sosta tantissimi dati, che usa per dirigere il tuo corpo.

Semplificando, esso è composto da due emisferi, quello destro, che gestisce le informazioni affettive ed emozionali, e quello sinistro che gestisce le funzioni di tipo razionale, come parlare, leggere, contare, riflettere e altro.

Questi due emisferi fanno parte della neocorteccia che si occupa di classificare un’informazione, come bene o male

Ma quello che interessa a noi è il cervello limbico, o cervello emozionale, dove l’informazione ricevuta viene elaborata per poi essere re-inviata alla neocorteccia per essere classificata come buona o cattiva.

Il cervello limbico non ha discernimento e il suo ruolo principale è quello di garantire la sopravvivenza.

Una paura è formata da un’esperienza che il nostro cervello classifica da non ripetere.

Questa informazione però può essere appresa in modo diretta, quindi con eventi fisici, o può essere trasmessa, ad esempio dai nostri genitori o dalle persone a noi care.

Le parti del cervello, il cervello rettiliano, il cervello mammifero o zona limbica, la neocorteccia

L’introspezione e la visualizzazione sono gli elementi fondamentali per superare qualsiasi ostacolo.

Il cervello infatti non distingue un’esperienza vividamente immaginata da una vissuta, dovrai quindi ingannarlo per superare tutto ciò di cui hai paura. Ma quello lo vedremo più avanti

Per lasciar andare le tue paure devi comprenderle.

Se ti interessa veramente superare le tue paure continua a leggere e ti sarà tutto chiaro

Pensa “come se”

Un giorno un contadino, vide un uovo a terra, preoccupato che potesse essere schiacciato lo raccolse e lo mise nel nido insieme alle altre uova di mamma chioccia. Poco tempo dopo le uova si schiusero, e i pulcini iniziarono la loro vita.

Nel cielo sopra la fattoria volteggia maestosamente  una bellissima aquila. Vedendo quell’uccello così maestoso librarsi in cielo, il piccolo di volatile chiese ai suoi compagni che cosa fosse quella bellissima creatura, “è un’aquila!” -risposero- “ma noi non possiamo volare come fa lui, perché siamo dei polli”.

Il piccoletto continuò a crescere, passando le sue giornate a cercare vermi e scavare a terra, saltellando ogni tanto di qualche centimetro da terra. Vivette tutta la sua vita da pollo, senza mai interrogarsi sulla sua vera natura.

Morì, e quando la sua anima andò in cielo, incontrò quella di suo padre che gli chiese “figliolo, perché non hai mai volato tra le aquile?”-egli un po stranito rispose- “io sono un pollo, i polli non possono volare”.

In quel momento il padre gli mise davanti uno specchio che mostrò la sua vera natura. E l’aquila si rese conto, che era troppo tardi, e che se solo si fosse guardata dentro avrebbe capito che librarsi libero in cielo, era la sua natura.

Vuoi vivere da pollo o da aquila? La scelta è la tua

Pensare come se fossi a un livello più alto di consapevolezza ti aiuta a capire come affrontarla

Il segreto per raggiungere il successo è quello di crescere per diventare più grande di ogni problema

Percepisci cosa accade alla tua mente e al tuo corpo quando compare la paura

Quando hai capito da dove deriva, puoi capire quali emozioni provoca in te.

Una cosa fondamentale, quando senti che quella paura sta arrivando, o si è creata in te è stare con la paura, percepire che effetto ha sul tuo corpo, sui nervi, in che stato emotivo ti manda.

Ogni piccola sfaccettatura è importante, perché quando avrai compreso sarai già a metà dell’opera.

Cosa fare in modo pratico

Ora veniamo al succo della guida. Agire in modo pratico per eliminare la paura in modo definitivo.

Ah! Aspetta prima di leggere sappi che questi step sono stati “deframmentati” da un unico processo, che puoi trovare dentro al report a fine pagina!

E ora ci siamo!Sei pronto a liberartene?

Fase uno – L’origine della paura

Domande di qualità producono una vita di qualità. Queste sono domande che ti aiuteranno a riflettere.

Rispondi a queste domande cercando di immaginare che a parlare sia il tuo bambino interiore.

Se vuoi far emergere al meglio il tuo bambino interiore, nel report a fine pagina trovi tutto quel che è necessario.

Adesso ti do solo un piccolo indizio: scrivi le risposte con la tua mano non dominante.

Puoi scriverle nel tuo quaderno dell’esploratore della vita oppure puoi scaricare il report e stamparle.

In ogni caso puoi iniziare a leggerle e riflettere da adesso

  • La mia paura è frutto di condizionamenti esterni?
  • Quando è stata la prima volta che ho sentito questa paura
  • Ho mai vissuto questa esperienza che mi fa così paura?
  • In quale modo questa paura deriva da esperienze traumatiche vissute in passato?
  • Come agirei se fossi un individuo con un livello di consapevolezza più alto senza le mie attuali paure e limitazioni?
  • Se amassi incondizionatamente me stesso, se fossi un essere senza questa paura come mi comporterei?

Fase due – Dare un forma alla paura

Una volta che avrai capito l’origine della paura, dovrai farla emergere.

Rispondi facendo caso ai sentimenti che scaturiscono pensando alla paura e alle domande

Concretizza la paura, prova a darle una forma alla paura: qualcosa di semplice.

Ad esempio immagina la paura come un fiore, un frutto o qualsiasi altra cosa che, grazie alla visualizzazione creativa, puoi “materializzare virtualmente” davanti a te e toccare con mano in modo da osservare i sentimenti che produce in te

  • Come mi fa sentire questa paura?
  • Giudico questa paura? Se si, quali sono i miei giudizi a riguardo e perché?
  • Come affronto questa paura? La minimizzo? Mi rassegno? Mi deprimo? Mi arrabbio? Mi condanno? La respingo? Mi spingo a superarla? 

Fase tre – Accettare la paura

“Hai paura, in questo momento la paura è una realtà esistenziale, una realtà esperienziale; c’è.
Puoi rifiutarla, ma rifiutandola la reprimerai.
Reprimendola, creerai una ferita nel tuo essere.

-Osho

Pensi che la forza sia data dall’assenza di paura?

Sbagliato, la forza è data dall’accettazione.

Puoi pensare che accettare la paura possa farla ingigantire, e possa prendere il sopravvento sulla tua vita, e invece le cose stanno diversamente:

Prova a pensarti in una stanza buia. Se non accetti che c’è il buio sarai convinto di dover andare avanti sempre così. Se accetti che il buio è padrone della stanza allora realizzi che puoi cercare l’interruttore per accendere la luce.

In una stanza buia quando accendi la luce, il buio scompare.

Lo stesso avviene con le paure, se affronti la paura con l’amore essa scomparirà.

Prenditi un momento per chiudere gli occhi, concediti un momento per portare attenzione al tuo respiro, senti come il respiro va e viene. Ora inspira amore ed espira malessere.

Cerca di sentire l’amore che ti invade fino a scaldare tutto il corpo, ora immagina di avere davanti a te la tua paura.

Quando avrai visualizzato bene la tua paura, ripeti con tono calmo e rilassato: “Io [il tuo nome] accetto la mia paura e le dono il mio amore”. Immaginati mentre accetti la tua paura e le doni amore incondizionato.

Fase quattro – Lascia andare la paura

In fin dei conti la tua paura ti ha reso ciò che sei ora, e senza di quella probabilmente non saresti qui ad apprender come migliorare la tua esistenza.

Ringraziala per averti accompagnato fino a qui.

Adesso è il momento di lasciarla andare perché a te appartiene solo amore e luce.

Ripeti questo procedimento più volte possibile al giorno, finchè non hai sentito in te che la paura se ne è andata (minimo un mese)

Può capitare, che dopo aver completato tutto il processo ti possa sentire vuoto, non preoccuparti, succede quando lasci andare qualcosa che ti ha accompagnato per molto tempo, ma tutto quello che devi fare è colmare il vuoto con l’amore e la consapevolezza che ora sei una persona più forte.

Esercizio: concediti un break, siediti comodo dove vuoi, magari nel tuo posticino preferito.
Porta attenzione al respiro, senti come va e viene. Immagina che a ogni tuo respiro tu ti riempi di amore, e a ogni espiro butti fuori tutta la negatività.

Immaginando la tua paura davanti a te, metti una mano sul cuore, e ripeti: “Grazie per avermi accompagnato fino a qui, ora ti lascio andare e ti dono la mia benedizione”.

Fase cinque – Sostituire la paura

Quando hai lasciato andare la paura in te può crearsi un vuoto.

Immagine di levare un tassello da un puzzle che, nonostante i colori sbagliati, è stato inserito per completare il puzzle.

Quando ti accorgi che quel pezzetto è da cambiare lo devi togliere.

Quando lo hai tolto poi, hai creato un vuoto che andrà colmato. Occorre perciò prendere il pezzo giusto e metterlo li, proprio dove merita di stare.

Dopo la fase di meditazione, visualizza che la tua paura ormai scomparsa viene rimpiazzata dall’amore incondizionato per te stesso. In questo modo sarai sicuro di esserti liberato della paura in modo definitivo.

Pratica questi esercizi giornalmente quante più volte possibili al giorno, anche qui bastano veramente cinque minuti (al posto di guardare facebook magari) e lo puoi fare ovunque anche ad occhi aperti ripetendo mentalmente la frase.
Ripeti questo esercizio fin quando non ti sentirai libero.

Questo esercizio richiede dieci minuti del tuo tempo, credi di poterli utilizzare per migliorare la tua vita?

Annota sul tuo quaderno dell’esploratore della vita tutto ciò che hai provato alla fine del questo processo. Quando avrai capito che la paura è stata definitivamente sostituita sarai una persona nuova! PROVARE PER CREDERE!

E adesso cosa si fa?

Adesso l’unica cosa da fare, è iniziare da subito la tua pratica!

Il segreto qui è fare tue le cose, quindi devi provarle.

Cosa aspetti? Scarica il report, stampa i fogli e migliorati!

P.S

Se credi che questa guida sia davvero un metodo per eliminare definitivamente la paura, fai un regalo a chi vuoi bene.

Condividi con lui questa guida. Credo che essere una ottima persona dipenda anche dall’aiuto che si da agli altri e sopratutto alle persone a cui vuoi bene, è per questo che ti chiedo di aiutarmi a migliorare la consapevolezza delle persone.

In ogni caso, ti auguro una buona vita

Un caloroso grazie e un abbraccio.

Eliminare-la-paura-I-segreti-per-vivere-una-vita-libera-EsplorareLavita-download-report

Elimina definitivamente la paura!

Scarica il tuo report!

Niente spam tranquillo. Solo Email per il tuo massimo bene. Promesso

Lascia un commento